venerdì 3 febbraio 2012

Arrosto di lonza di maiale al latte

Uno degli arrosti più semplici da realizzare, è la lonza di maiale al latte.
Questa parte del maiale non è costosa, ma se non si cuoce nel giusto modo può diventare asciutta e stopposa.
Con il latte questo inconveniente non si presenta e l'arrosto che ne deriva è morbido e gustoso.


Ingredienti:

1 kg circa di lonza di maiale
1/2 litro abbondante di latte intero
olio evo
sale
erbe aromatiche

Circa 6/8 ore prima della cottura mettere a bagno la lonza di maiale nel latte (se per più tempo, meglio) Deve essere completamente coperta di latte.
Scaldare l'olio in una pentola che possa andare in forno con il suo coperchio (io utilizzo una pirofila in vetroceramica con i coperchio trasparente) che contenga l'arrosto di misura (se si utilizza la cipolla per il soffritto, questo è il momento. Io non la uso)
Togliere la carne dal latte e rosolarla bene da tutti i lati, salare e cospargere con le erbe prescelte (io utilizzo un misto di erbe provenzali).
Aggiungere il latte della marinata ed infornare a 180 gradi per circa 75/90 minuti, rigirando la carne più volte.

Quando la carne è cotta, togliere il fondo di cottura (attenzione, si sarà abbastanza coagulato, ma va bene) e frullarlo con il minipimer fino a renderlo una crema (aggiungendo un po' di latte o acqua se troppo densa).
Tagliare a fette l'arrosto, metterlo in una pirofila coperto con il sugo ottenuto e tenerlo in caldo nel forno fino al momento di servire. E' adattissimo in queste giornate fredde e nevose.


giovedì 26 gennaio 2012

Ricotta al forno

Rieccomi a pubblicare una ricetta realizzata subito dopo Natale, quando mi sono ritrovata a dover fronteggiare le rimanenze degli acquisti fatti per il pranzo della festa.
Questa volta mi era rimasta in casa una ricotta e dato che era in scadenza ho recuperato una ricetta che mi aveva ispirato a suo tempo e che non avevo mai realizzato: questa alla quale vi rimando per la ricetta originale.



Ingredienti:

1 ricotta
succo di limone
sale
erbe provenzali
una macinata di pepe nero

Mettere la ricotta su una teglia coperta di carta da forno, cospargerla con succo di limone, sale, erbe provenzali secondo i propri gusti e una macinata di pepe nero.
Mettere in forno a 160 gradi e far cuocere finchè non diventa dorata (nel mio caso circa 2 ore).



Si può consumare tiepida o fredda a fettine o a cubetti come antipasto o spuntino veloce, eventualmente condita con un filo di olio di oliva.

lunedì 23 gennaio 2012

Orata al sale con erbe provenzali

Il pesce al sale è davvero un classico, semplice e (relativamente) veloce. Il "relativamente" è compensato dal fatto che una volta messo in forno non bisogna fare nulla se non aspettare che sia cotto.
E' un piatto gustoso, molto delicato e davvero light. Bisogna solo fare attenzione alla cottura, se si esagera diventa troppo asciutto. A me piace così al naturale, ma si può servire con un filo di olio extra vergine di oliva. 



Ingredienti per 3 persone:
1 orata di circa 700 gr.
1 kg di sale grosso
2/3 cucchiai di erbe provenzali (facoltativo)


Mescolare al sale grosso 2 o 3 cucchiai di erbe provenzali. Metterne circa 1/2 su un foglio di carta da forno, grande abbastanza per avvolgere l'orata, disteso su una pirofila.


Prendere l'orata pulita ma non squamata ed appoggiarla sul sale, ricoprire con l'altra metà del sale ed avvolgere nella carta da forno.



Mettere in forno statico preriscaldato a circa 220 gradi e cuocere per circa 35/40 minuti.

A fine cottura pulire subito il pesce togliendolo dalla crosta di sale (altrimenti si asciuga) e servirlo eventualmente con un filo di olio evo.


giovedì 12 gennaio 2012

Torta speziata al mascarpone

Dopo il periodo natalizio resta sempre qualcosa da smaltire, e domenica ho trovato in frigo una confezione di mascarpone prossima alla scadenza, dato che se non fossi intervenuta subito l'avrei dovuta buttare ho cercato un'alternativa ed eccola qui una bella torta quattro quarti. Così ho sfruttato il concetto della quattro quarti (la quattro quarti è una torta che contiene in parti uguali farina, zucchero, uova - pesate con il guscio- e materia grassa) della ricetta con le solite mie variazioni sul tema.


Ingredienti

250 gr di uova pesate con il guscio
250 gr di farina 00
250 gr di mascarpone
240 gr di zucchero (ebbene si ho barato leggermente)
1 bustina di lievito per dolci
2 cucchiaini di cannella in polvere
1 cucchianio (abbondante) di zenzero in polvere
1 spruzzata (cioè pochissimo) chiodo di garofano in polvere

Nella planetaria ho montato le uova con lo zucchero fino a renderle chiare e spumose, poi ho aggiunto le spezie (le dosi sono secondo i gusti) il mascarpone e la farina setacciata con il lievito.

Ho foderato una tortiera da 24 cm con carta da forno, l'ho riempita con l'impasto livellando bene e poi ho messo in forno per circa 1 ora (abbondante): fondamentale la prova stecchino.



Poi ho estratto dal forno e dopo il raffreddamento ho cosparso di zucchero al velo.



Buona colazione

giovedì 24 novembre 2011

Pasta con crema di zucca e pancetta

Questa è la stagione della zucca, una verdura ricca di proprietà e molto leggera. Facile da utilizzare in cucina per la sua versatilità.
Era tanto che non utilizzavo la zucca come sugo per la pasta, è davvero un piacere riproporla e gustarla.



Ingredienti per 3 persone:
250 gr di fusilli
300 gr (circa) di zucca
70 gr di pancetta (io ho usato quella dolce, ma ci starebbe benissimo quella affumicata)
1 o 2 cucchiai di olio evo
sale alle erbe
acqua di cottura della pasta q.b.

Procedimento:

ho pulito la zucca, l'ho tagliata a tocchetti e fatta cuocere a microonde al vapore (6 o 7 minuti) - in alternativa cuocere a vapore.
Mettere un cucchiaio di olio evo in una padella antiaderente e rosolare bene la pancetta tagliata a dadini, quando la pancetta è ben rosolata, aggiungere la zucca cotta a vapore, 3 o 4 cucchiai di acqua di cottura della pasta e regolare di sale con il sale alle erbe (io non uso la cipolla e così guadagno in sapore).


Regolare la densità del sugo a piacere con l'acqua di cottura ed eventualmente una altro cucchiaio di olio evo.

Scolare la pasta e farla saltare in padella per mantecarla con il sugo.


Buon appetito


lunedì 21 novembre 2011

Il lievito madre e il panino

Per questioni di tempo, uso molto poco il lievito madre (attualmente mi limito a rinfrescarlo per tenerlo vivo... purtroppo non so fino a quando ci riuscirò), ma ho ritrovato un sistema per utilizzarne l'eccesso.
Mi spiego meglio: quando si rinfresca il lievito, se non lo si usa poi, ne rimane troppo per la sola conservazione e buttarlo spiace. Così girando in rete ho ritrovato un sistema di semplice e veloce  utilizzo che a mio figlio piace molto: il panino espresso.




Ingredienti per il panino:
una pallina di lievito madre rinfrescato (circa 25/30 grammi)
farina per lo spolvero

Ingredienti per il ripieno:
si può farcire a piacere, io avevo in casa prosciutto cotto e sottilette

Procedimento:
stendere la pasta madre in una sfoglia abbastanza sottile (tipo piadina)


Mettere in una pentola antiaderente ben calda senza condimento e cuocere da entrambi i lati finchè non si gonfia

Girarla un paio di volte finchè non è leggermente colorita


a questo punto toglierla dalla pentola, tagliarla a metà e farcirla, se piacere rimetterla in pentola un attimo per riscaldare il contenuto
ora non resta che mangiarlo: buon appetito!

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs